Per un mondo nuovo

Per un mondo nuovo

, , \
Category Comunità

“Formare uomini nuovi per costruire un mondo nuovo. Il nostro destino è il cielo”. Questi pensieri hanno nutrito le intenzioni di mons. Jonas Abib che nel 1978 ha costituito la Comunità Canção Nova in Brasile. Oggi l’Associazione riconosciuta nel 2008 dal Pontificio Consiglio per i laici, conta circa 1400 membri in tutto il mondo: uomini e donne consacrati a diffondere il Vangelo nel cuore dell’uomo. Il carisma della Comunità – presente anche a Roma dal 1997 – è evangelizzare principalmente, ma non esclusivamente, tramite i mezzi di comunicazione: radio, televisione, internet.

Terra Santa, Francia, Portogallo, Paraguay, Brasile: sono alcuni dei Paesi dove si è diffusa Canção Nova. Sempre al passo con i tempi, i membri della Comunità si affidano alla Divina Provvidenza, che guida e apre porte nuove, consentendo alle persone l’incontro con Cristo e il suo amore.

“Il nostro carisma specifico era presentare Gesù e la vita nuova che Egli è venuto a portare agli uomini negli incontri e nei ritiri. Con il trascorrere del tempo, tuttavia, partendo dall’Enciclica Evangelii Nuntiandi, abbiamo sentito l’immensa sfida di evangelizzare tramite i mezzi di comunicazione, rispondendo all’appello lanciato da Papa Paolo VI: la Chiesa deve utilizzare i mezzi di comunicazioni per arrivare a tutti i popoli, parlando nell’intimo di ogni cuore.

“La comunità si è evoluta, crescendo anche grazie alle nuove vocazioni. Ed allo stesso tempo grazie all’audacia di offrire in maniera diretta la nostra testimonianza e l’annuncio tramite i mezzi di comunicazione. Abbiamo cominciato nel 1978 con una piccola radio, dopo 10 anni siamo entrati in TV. Abbiamo dato vita a un sistema di comunicazione, il Sistema Canção Nova di Comunicazione, includendo un Portale Web, non soltanto per il Brasile ma, via Internet, in tutto il mondo, anche tramite il satellite per la televisione. Una cosa che ci tocca da vicino sono le testimonianze che ci arrivano: sono migliaia di giovani che si radunano per sentire la Parola di Dio, giovani che lasciano le droghe, famiglie salvate che tornano a stare insieme”.

“Essere evangelizzatori non è un privilegio, ma un impegno che proviene dalla fede. (…) Siate segni di speranza, capaci di guardare al futuro con la certezza che proviene dal Signore Gesù, il quale ha vinto la morte e ci ha donato la vita eterna”. Benedetto XVI

 

“Per noi la grande sfida è essere pieni di Cristo, testimoni vivi, parlando un linguaggio al passo con i tempi. La Parola di Dio, il Vangelo, sono sempre gli stessi, Cristo è lo stesso, ma per ogni tempo è necessario un linguaggio adeguato alle le sfide proprie dell’epoca”.

Luzia Santiago – Confondatrice della Comunità Canção Nova

Share This Post

RELATED POSTS